Per costruire un rapporto dialettico e costruttivo con le Autorità una raccolta firme puo’ essere utile. Una raccolta di firme consente di aggregare forze intorno ad un progetto di quartiere. Un gruppo di cittadini volenterosi e organizzati puo’ fare molto per il proprio quartiere. Ecco gli step consigliati per creare una petizione di successo.

Lo staff di Progettoper e’ a disposizione per favorire il dialogo costruttivo tra cittadini e amministrazioni.

 1. Crea la petizione .
Realizzate un breve ed efficace storytelling che  spieghi le ragioni della petizione. Un video di accompagnamento puo’ essere molto utile. E’ opportuno dotare la petizione di una immagine rappresentativa (una foto o altro) .

2. Condividila .
A questo punto parte la raccolta di firme . Piu’ sono e meglio è. Usate le mail, i social, il porta a porta per diffondere e condividere la petizione.

3. Informa i media.
Il potere dei mass media è molto forte. Informateli del progetto, delle iniziative in corso per raggiungere l’obiettivo. Un loro coinvolgimento puo’ fare la differenza.

4. Contatta i decisori
Richiedete un incontro con i decisori locali e informate i sostenitori di questo incontro imminente. Se il decisore rifiuta l’incontro non preoccupatevi, in qualche modo riuscirete a inoltrare il vostro messaggio.

5. Costruisci l’incontro
Preparatevi adeguatamente all’incontro conducendo qualche simulazione. Portate con voi la petizione.  Spiegate chiaramente quello che chiedete e perché. Impostate il rapporto sull’ascolto reciproco. L’obiettivo è “win win”. Una buona negoziazione è quando si vince entrambi. Informate dell’esito dell’incontro sui social e ringraziate . Pianificate i passi successivi.

6. Comunica il cambiamento.
Queste azioni conducono al cambiamento culturale. Unire le forze per un obiettivo comune è ancora un tabu’ in molti contesti sociali. Si tratta di partire e crederci. Tutto è possibile, basta volerlo!